Cremazioni

Cremazione a Palermo e provincia


L'impresa funebre - Alfano Servizi Funebri offre assistenza completa per il servizio di cremazione a Palermo, fornendo tutta la modulistica necessaria e curando il disbrigo completo delle pratiche comunali e cimiteriali. Ci occupiamo dell’incenerimento del corpo del defunto e della raccolta delle sue ceneri in un’urna apposita. La scelta delle urne cinerarie è uno dei nostri servizi e potrete effettuarla presso la nostra sede.
L'impresa funebre - Alfano Servizi Funebri è la prima e unica agenzia funebre a Palermo ad avere l'Urna Bios. Questa tipologia di urna particolare permette la crescita di un cespuglio a scelta dove vengono seppellite le ceneri, grazie alla sua biodegradabilità (equivale ad una dispersione).
Read More

Cremazione urna bios

Read More

La cremazione e la Chiesa

Read More
La maggior parte delle chiese evangeliche e protestanti non solleva alcuna obiezione contro la cremazione. Le Chiese ortodosse, al contrario, la vietano in maniera assoluta, prediligendo l’inumazione. Per quanto riguarda la Chiesa Cattolica la linea generale a partire dal Concilio Vaticano II del 1963 non vieta la cremazione a condizione che questa scelta non derivi della negazione dei dogmi cristiani, da appartenenze a sette, dall’odio verso la religione cattolica o verso la Chiesa. E nonostante il Codice di Diritto Canonico sostiene nel canone 1176, che «la Chiesa raccomanda vivamente che si conservi la pia consuetudine di seppellire i corpi dei defunti; tuttavia non proibisce la cremazione, a meno che questa non sia stata scelta per ragioni contrarie alla dottrina cristiana». La Cei in proposito il 2 marzo 2012 ha presentato la seconda edizione italiana del “Libro delle esequie” che sancisce un “Si” condizionato alla pratica di cremare i defunti: le ceneri, per la Chiesa cattolica, devono essere conservate nei cimiteri e non disperse in mare o altrove in natura né conservate in casa o in giardino. Il testo approvato dai vescovi è obbligatorio dal 2 novembre 2012.
Read More
La legge italiana prevede che se le ceneri non sono destinate alla tumulazione o alla dispersione (ove questo servizio è concesso), l’urna che le conterrà debba essere costituita di materiale resistente non degradabile e sigillata con saldatura anche a freddo o tramite collanti. Le tariffe massime di cremazione sono determinate dal Ministero degli Interni. La cremazione può essere effettuata in uno dei qualsiasi degli impianti di cremazione esistenti in Italia. La tariffa fissata dal comune di Palermo corrisponde a € 468,35. La cremazione è gratuita, ossia a carico del bilancio comunale, solo in caso d’indigenza del defunto. La cremazione deve essere autorizzata dall’ufficiale dello stato civile del comune di decesso, il rilascio è immediato e la validità illimitata. È necessario presentare all’ufficio competente un atto scritto, che testimoni la volontà di cremazione, con sottoscrizione autenticata e corredata da certificato redatto dal medico curante o dal medico necroscopico con firma autenticata dal coordinatore sanitario, dal quale risulti escluso il sospetto di morte dovuta a reato. In caso di morte improvvisa o sospetta occorre la presentazione del nulla osta dell’autorità giudiziaria. La scelta della cremazione deve essere fatta in vita, al contrario va richiesta da un parente all’Ufficiale di Stato Civile del Comune in cui è avvenuto il decesso. Nel dettaglio la Cremazione può essere richiesta sulla base della volontà testamentaria espressa in tal senso dal defunto. In mancanza di tale disposizione la volontà deve essere manifestata dal coniuge e, in difetto, dal parente più prossimo individuato secondo gli articoli 74 e seguenti del Codice Civile e, nel caso di concorrenza di più parenti nello stesso grado, da tutti.
Read More

La normativa

Read More
Volete un’assistenza completa per le pratiche relative alla cremazione?
    Contattateci alla mail info@alfanoservizifunebri.it
Share by: